CHIUSO PER FERIE

CHIUSO PER FERIE

martedì 13 settembre 2016

Il cuore dell'oceano di Sergio Bambarén

Buongiorno lettori!
Ieri ho iniziato la mia avventura con il Servizio Civile in biblioteca e sono già in fibrillazione!
Il blog subirà degli ulteriori ritardi finché non mi regolo e abituo agli orari, ma poi si torna attivi e regolari.
Per oggi vi lascio la recensione di un piccolo libricino letto quest'estate: Il cuore dell'oceano di Sergio Bambarén.


Il cuore dell'oceano di Sergio Bambarén
Sperlign &Kupfer
132 pagine
15,90 

Nel cuore dell'oceano qualcosa di straordinario aspetta Sergio Bambarén. E lui, grande sognatore da sempre innamorato del mare, con cui vive quasi in simbiosi, ha deciso di seguire il suo istinto, di abbandonare ogni timore e realizzare l'antico sogno di nuotare con i più maestosi animali marini. Così parte alla volta di Gorgona, una piccola, incontaminata isola nel Pacifico al largo della Colombia, determinato - malgrado gli inevitabili rischi - a immergersi insieme con le balene, che numerose ogni anno si avvicinano all'isola per nutrire i piccoli e sfuggire al gelido inverno antartico. Sono creature che incantano oltre ogni immaginazione: imponenti e spaventose da lontano, mansuete e accoglienti quando le si guarda da vicino. Ascoltare il loro canto è un'esperienza che ipnotizza; per Sergio, poter comunicare con questi giganti gentili significa entrare in contatto con la propria anima, con la parte più autentica di sé, e rendersi conto di quali sono le cose davvero importanti della vita. In una parola, è come rinascere. Questo nuovo viaggio ai confini della natura e dell'anima ha dato a Bambarén una preziosa lezione di vita, che lui dedica al figlioletto Daniel e condivide con noi: dobbiamo seguire la voce del cuore e avere il coraggio di concretizzare i nostri sogni, anche quelli più ambiziosi e audaci, perché se noi siamo felici rendiamo felice anche chi ci sta intorno.

In questo breve racconto Bambarén ci narra della sua incredibile avventura in cui ha nuotato con le balene. Bambarén è una persona estremamente legata al mare, vive quasi in totale simbiosi con esso. Non a caso è presente in praticamente tutti i suoi libri, molto spesso è il fulcro stesso della narrazione. Qui ci racconta del suo viaggio verso l'isola di Gorgona, nel oceano Pacifico, per poter realizzare il sogno di immergersi con le balene. 
Un'esperienza unica, ma non priva di rischi. Le balene sono esseri imponenti con una mole spaventosa (solo l'occhio è grande come la testa di un uomo), ma si rivelano anche mansuete e accoglienti.
L'autore non si limita a descrivere solo il "come" dell'esperienza, ma soprattutto che "cosa" ha sentito durante questi momenti: l'entrare in contatto con questi meravigliosi esseri, ma anche con la propria anima. Ma il messaggio principale che vuole trasmettere è quello di accettare che la vita è in continuo movimento e che solo liberandosi dalle aspettative e dalle paure si può vivere a pieno. Pretendiamo che le cose siano come noi le vogliamo, riusciamo a concepire il cambiamento solo ad un livello intellettuale, senza riuscire ad accettarlo completamente. 
La vita non è né giusta né sbagliata. La vita è in movimento.
Bambarén potrebbe apparire egoista a molti: un uomo con un figlio piccolo, che lo aspetta a casa, che decide comunque di intraprendere esperienze potenzialmente pericolose. In realtà lui segue il suo istinto, il suo desiderio di vivere la vita appieno e cogliere tutto quello che può offrire. E' pronto ad accettare tutto quello che può accadere, senza rimpianti o rammarichi. Se non facesse così tradirebbe se stesso e il suo modo di essere. 
Riuscire ad arrivare ad una tale pace e accettazione della vita non è semplice. 
Con il suo stile fresco e semplice riesce a trasmettere i suoi pensieri e a far vivere al lettore le sue incredibili avventure. 
Avevo conosciuto quest'autore con il libro Il Delfino, anch'esso molto dolce e impregnato di spiritualità, amore e comunione con la natura e la vita. 
E' incredibile l'immagine che riesce a dare del momento in cui si ritrova a nuotare in mezzo alle balene. 
Suscita un po' di invidia, ma anche tanta voglia di mettersi in gioco e cercare di realizzare i propri sogni. 
E' una letture breve e piacevole, adatta a chi ama il mare, la natura e vorrebbe una spinta in più di incoraggiamento. 
Non conta il tempo che trascorriamo su questa Terra: contano le cose meravigliose che incontriamo sul nostro cammino.

A presto,
Ari 

Credits
Arianna Bordignon
Mitsuaki Iwago
Paul Nicklen

2 commenti:

  1. Ciao Ari congratulazioni per l'inizio di questa bellissima avventura, non vedo l'ora di sapere che ne pensi <3 PS Bambarèn è uno degli autori che amo da sempre <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace molto anche a me Bambarèn, devo vedere di recuperare anche qualche altro libro :)

      Elimina

Ehi ciao! Lascia una traccia del tuo passaggio