CHIUSO PER FERIE

CHIUSO PER FERIE

martedì 9 maggio 2017

Joséphine di Pénélope Bagieu

Bentrovati!
Riesco finalmente ha ritagliarmi un po' di tempo per scrivere qualche recensione e post arretrato.
Nelle ultime settimane sono stata completamente assorbita dal lavoro in biblioteca, prima con il trasloco e poi con l'allestimento della mostra, è stato un vero delirio!
Oggi vi parlo di Joséphine, simpatico l'albo di Pénélope Bagieu pubblicato da Hop!Edizioni.


Joséphine di Pénélope Bagiue
Hop!Edizioni 2012
64 p. - 3,85 euro
Single, trentenne, parigina, fianchi larghi, lavoro creativo in un ambiente competitivo, Joséphine è alle prese con i problemi quotidiani che tutte le city girls si sono trovate presto o tardi ad affrontare: la ricerca di un fidanzato, il cambio di look, la decisione radicale e rinnovata di iscriversi in palestra, la fine dell'ennesima storia senza futuro, la finta indipendenza emotiva, il desiderio di affermazione professionale, le crisi familiari. Con garbo, ironia e illustrazioni di straordinaria espressività, accurate in ogni particolare, Pénélope Bagieu ci consegna una fiction a fumetti divertente e attuale, un inedito ritratto a strisce di una generazione di ragazze un po’ cresciute e sempre alla ricerca di se stesse.

Joséphine è una delle prime opere di Pénélope Bagieu, meno matura a livello grafico e stilistico delle ultime pubblicazioni come California Dreamin' (Bao Publishing), dove l'autrice fa un salto di livello.
Il personaggio di Joséphine è nato inizialmente per il magazine femminile Femina, allegato all’edizione domenicale del Matin. Le pagine uscite settimanalmente sono state raccolte in tre albi che in Francia hanno ottenuto un successo strepitoso. 
Joséphine racconta la vita quotidiana dell'omonima protagonista: una trentenne single di Parigi, alle prese con un lavoro competitivo, una famiglia stressante e la perenne ricerca del grande amore. 
I brevi episodi, a volte di una sola pagina, creano un filo conduttore lungo tutto il volumetto in cui veniamo a conoscenza dell'andamento della vita della nostra insicura protagonista. 
Joséphine è insicura, con mille paranoie e alla disperata ricerca del principe azzurro. E' una protagonista le cui paure e insicurezze sono portate all'estremo, ma che risulta buffa e in cui ci si può riconoscere. Non è una bomba sexy, anzi una normale ragazza con il complesso dei fianchi larghi, imbranata e pasticciona. Un po' una Bridget Jones francese, ma anche una sorta di eroina contemporanea. 
E' un po' come ascoltare l'amica del cuore del liceo (o anche università) che ci racconta le sue disavventure.
Il tutto è raccontato con ironia e  un disegno molto semplice ed espressivo soprattutto nella resa degli stati d'animo. Il tutto è contraddistinto da colori chiari e vignette di varie grandezze.
Nonostante l'ironia e le risate, ribadisce l'indipendenza della protagonista in quanto giovane donna, alla ricerca di una storia, ma non ha tutti i costi. Perché la felicità è anche avere una propria libertà individuale. 
Una veloce e divertente lettura.













★★★
A presto,
Ari♥

Nessun commento:

Posta un commento

Ehi ciao! Lascia una traccia del tuo passaggio