CHIUSO PER FERIE

CHIUSO PER FERIE

venerdì 1 aprile 2016

Books around me #3: Marzo

Ciao a tutti! 
Scusate per la lunga assenza di questi giorni, ma non sono stata tanto bene e mi sto preparando psicologicamente-fisicamente-materialmente per la Bologna Children's Book Fair! Quindi passo la maggior parte del tempo a disegnare (e dormire). Magari farò un post a parte dove vi mostro quel poco che la mia mente malata ha ideato.
Quest'anno andrò alla BCBF in veste di esploratrice, totalmente allo sbaraglio e senza un granché di materiale da mostrare. Ma sono comunque in ansia. 
Con l'occasione, spero anche di riuscire a fare un giretto veloce al Libraccio di Bologna prima del ritorno. *libriii* 
Oggi invece vi mostro i libri arrivati tra le mie grinfie nel mese di marzo. 

In scambio, tramite Bookmooch, ho trovato Per tutta la notte di Philippe Forest. Purtroppo è in edizione Mondolibri, che io odio, ma essendo difficile da trovare ho deciso di prenderlo lo stesso. Ho già levato l'orribile copertina rovinata.
Iperborea mi ha gentilmente inviato una copia di Monte Carlo di Peter Terrin, che non vedo l'ora di leggere! Iperborea è una casa editrice che adoro. Dal formato dei libri alle copertine. In più mi affascina molto la letteratura nordica (anche se in questo caso l'autore è belga.
Splendi più  che puoi è l'ultimo della Rattaro, autrice che mi piace molto, insieme a Lisa Genova con La scelta di Katie, di cui avevo letto Tre sassi bianchi
L'anno breve di Caterina Venturini e Fai buon viaggio Rabbit Hayes sono altri due libri sempre con temi abbastanza "tosti", ma che mi ispirano parecchio.
Infine il mio adorato: Vita di corsia di Jaddo, edito da Vallardi. Che ringrazio infinitamente per aver accontentato la mia richiesta! Come molti di voi sapranno, amo la medicina e tutto ciò che ci sta intorno, quindi questi libri per me sono immancabili! 
In foto manca Si alza il vento di Tatsu Hori, che ho acquistato alla fiera fumetti di Bassano del Grappa dove sono andata con una mia amica. Ovviamente ho imbucato il libro nella libreria riservata a fumetti, graphic novel e illustrati e mi sono dimenticata di prenderlo. 
Di seguito vi lascio trama e dati dei vari libri. Fatemi sapere se ne avete letto qualcuno. 
Io torno a immergermi nel mio caos tra acquerelli e colori vari, più tardi continuerò un po' con i due libri che ho in lettura: Cambiare è facile di Gretchen Rubin (si, ancora *sigh*) e Shadowhunters. Città di cenere, che al momento mi sta lasciando un po' "meh". 

La scelta di Katie 
Lisa Genova
Editore Piemme 
Cartonato 18,50  Ebook9,99
Un inspiegabile gesto di rabbia; cose che scivolano di mano; improvvisi tic nervosi; errori sul lavoro: sono solo le avvisaglie dell’uragano che sta per travolgere la vita di Joe O’Brien, poliziotto quarantatreenne di Boston. Un uragano che si chiama corea di Huntington, la malattia neurologica degenerativa “più crudele” tra quelle conosciute. Per lui, la moglie Rosie, e i figli JJ, appena sposatosi, Patrick, Meghan e la più giovane, Katie, è la fine del mondo come lo conoscevano. Non solo: trattandosi di una malattia ereditaria, i quattro figli hanno il cinquanta per cento di possibilità di svilupparla. Ogni certezza, per la famiglia O’Brien, si sgretola; tutto ciò che sembrava così scontato, i giorni tutti uguali mai apprezzati abbastanza, diventano improvvisamente il ricordo struggente di un tempo in cui ogni felicità era possibile – solo che nessuno se n’era accorto. Ma le vie della speranza, per quanto tortuose, sono infinite, e se Joe troverà il coraggio di affrontare gli anni che gli restano grazie all’amore che lo circonda, e alla volontà di stare accanto ai suoi figli, per loro non c’è che compiere la scelta più difficile: conoscere gli esiti del test genetico. L’ultima a decidere di voler leggere il proprio destino sarà Katie: ma la sua scelta sarà comunque una sola. Quella di vivere la vita che ha davanti.

Vita di corsia 
Jaddo
Editore Vallardi 
Brossura 14,90  Ebook 9,99
"Quando ero piccola volevo fare la domatrice d'orsi. Poi mi è passata, e sono diventata medico, il sostituto di un medico generico. Nei 12 anni trascorsi fra università, ospedale e ambulatorio, ho avuto occasione di vedere un bel po' di cose assurde, commoventi, rivoltanti, spassose. Ho detto parecchie sciocchezze e ne ho anche fatta qualcuna. Insomma, ho raccolto un bel po' di storie e poi mi è venuta la voglia di scriverle, queste storie; all'inizio per non dimenticare tutto ciò che mi aveva scioccato all'epoca del mio tirocinio in ospedale, per non rischiare di farci l'abitudine. Anche per gridare lo sconforto di ritrovarmi spesso così impotente. E poi, per condividere certi incontri, le piccole vittorie, i frammenti di vita vissuta. Tutte queste storie ve le consegno così, senza abbellimenti, in ordine sparso, proprio come le ho vissute e come mi sono tornate in mente."




Fai bei sogni Rabbit Hayes
Anna McPartlin
Editore Sperling & Kupfer
Cartonato 18,90 Ebook 9,99
Mia Hayes, detta Rabbit, ama la sua vita, fatta di cose semplici e di persone straordinarie. Ama sua figlia Juliet - dodici anni e coraggio da vendere - che ha cresciuto da sola. Ama il lavoro di giornalista. Ama la sua famiglia, chiassosa e irlandese fino al midollo. Ama da sempre un unico uomo, Johnny Faye, anche se la loro storia risale a vent'anni prima: è stato lui, quando erano ragazzini, ad affibbiarle quel soprannome, per i codini che assomigliavano a orecchie di coniglio. Eppure, per quanto ami la vita, la vita stessa ha altri piani per Rabbit. Lei ci ha provato, a combattere contro la malattia, proprio quella che le ha fatto capire quanto fosse fortunata ad avere con sé quelle persone speciali e quelle cose semplici. Ma ora le restano solo pochi giorni. Quanto tempo è necessario per pensare al futuro di tua figlia? Quanto per insegnare alla tua famiglia a dirti addio? Quanto ancora per rivivere di nuovo il tuo unico, grande amore? Rabbit sa che non conta il quanto, ma il come, purché si faccia tesoro di ogni istante. Perché anche un solo attimo può racchiudere il senso di tutta una vita, per noi e per chi ci porterà per sempre nel cuore.

Per tutta la notte
Philippe Forest
Editore Alet 
Dopo lo straziante e dolcissimo "Tutti i bambini tranne uno", Philippe Forest continua nella sua scrittura dell'indicibile. Se il primo era un romanzo sull'amore paterno, "Per tutta la notte" è un romanzo sull'amore coniugale. La protagonista è una giovane donna che deve confrontarsi con la perdita della sua bambina. Anche di fronte al dolore e all'impossibilità di trovare risposte, Forest riesce ad avvicinare la realtà con sguardo lucido e con una scrittura che restituisce un nome ai sentimenti e alle cose. Philippe Forest affronta questo aspetto oscuro della sua autobiografia non per parlare di sé e della propria esperienza, ma per testimoniare attraverso la forma romanzo come il male e il dolore segnino le nostre vite. Come ha scritto Sergio Pent, quello di Forest è un libro "necessario anche per afferrare il senso che cerchiamo di dare alle nostre vite".
Monte Carlo 
Peter Terrin
Editore Iperborea
Brossura 16,00 Ebook 9,99 

Maggio 1968, il sole brucia sul circuito di Monte Carlo, dove sta per iniziare l'atteso Grand Prix. Il principe di Monaco, il jet set e la stampa mondiale aspettano l'arrivo di Deedee, la divina stella del cinema francese, sogno proibito di ogni uomo e anche di un giovane e timido meccanico della Lotus: Jack Preston. Ma proprio quando l'attrice fa la sua entrata in pista, un'auto esplode e Jack, travolto dalle fiamme, le fa scudo con il corpo. Lei ne esce illesa, lui gravemente ustionato. Rispedito nel suo piccolo villaggio inglese, stroncata la carriera cui aveva dedicato la vita, Jack attende fiducioso che la donna più desiderata della terra riconosca il suo atto eroico, gli renda l'onore che si merita e gli dichiari il proprio amore, chiamandolo a sé nell'olimpo delle star. Eppure i giorni passano e le cicatrici restano senza che Deedee lo degni di un cenno, mentre la sua speranza sprofonda sempre più in una cieca ossessione. Con una scrittura essenziale e di una precisione chirurgica, che procede per incalzanti quadri di poesia e humour nero, Peter Terrin si cala negli anni della dolce vita per comporre una parabola densa di suggestioni etiche, 
sociali, esistenziali.


Si alza il vento
Tatsuo Hori 
Ediotre Kappalab
Brossura 15,00
"Si alza il vento" è la trasposizione di un'esperienza realmente vissuta dall'autore, nonché uno spaccato della quotidianità giapponese della prima metà del Novecento. Il protagonista, appreso il precario stato di salute della fidanzata, decide di accompagnarla in un sanatorio sulle Alpi giapponesi, e tenta così di vivere al suo fianco la difficile esperienza cercando di trovare insieme a lei la felicità nelle piccole cose quotidiane, nei gesti d'affetto, nella natura che li circonda, nel cielo azzurro sopra di loro. Opera intima dedicata alla fidanzata scomparsa, questa meditazione sulla vita, nutrita di Marcel Proust, Paul Valéry (il titolo del romanzo è tratto da un verso del poema Il cimitero marino) e Rainer Maria Rilke, è anche un'opera dal respiro squisitamente giapponese.





 L'anno breve 
Caterina Venturini
Editore Rizzoli
Cartonato 19,00 Ebook 9,99
Ida Ragone vive a Roma, in una casa con la doccia rotta, ma piena di libri e compiti da correggere. Insegna italiano, il suo lavoro è una passione e una sfida: ogni anno la costringe a ripartire da zero, da un’altra scuola, con allievi diversi. Ora è di nuovo settembre, ma quella in cui finisce non è una scuola qualsiasi: insegnerà al liceo dell’ospedale, dove, le spiegano, i ragazzi guariscono difficilmente, o mai del tutto. È così che inizia il suo anno breve, e fin da subito Ida capisce che è lei ad aver bisogno di imparare: a sorridere dietro la mascherina, a leggere Dante davanti a una flebo, a non fare domande sbagliate. Tra i suoi studenti c’è Salvatore, che non smette di sperare mentre aspetta il suo trapianto. C’è Mattia, che si rifiuta di parlare, ma riesce a farsi capire lo stesso. E poi Giulia, con la battuta pronta e le unghie colorate come fragole; Rosy e Leila, consumate dall’anoressia; Elisa, che nessuno sa cos’abbia. Incontrarli sarà per Ida un’esperienza sconvolgente e profondissima, in cui ogni giorno dovrà rimettere in discussione tutto ciò che crede di sapere su se stessa e fare i conti con un segreto del suo passato. Stavolta ricominciare da zero è impossibile.

Splendi più che puoi
Sara Rattaro
Editore Garzanti
Cartonato 16,40 Ebook 9,99
L'amore non chiede il permesso. Arriva all'improvviso. Travolge ogni cosa al suo passaggio e trascina in un sogno. Così è stato per Emma, quando per la prima volta ha incontrato Marco che da subito ha capito come prendersi cura di lei. Tutto con lui è perfette. Ma arriva sempre il momento del risveglio. Perché Marco la ricopre di attenzioni sempre più insistenti. Marco ha continui sbalzi d'umore. Troppi. Marco non riesce a trattenere la sua gelosia. Che diventa ossessione. Emma all'inizio asseconda le sue richieste credendo siano solo gesti amorevoli. Eppure non è mai abbastanza. Ogni occasione è buona per allontanare da lei i suoi amici, i suoi genitori, tutto il suo mondo. Emma scopre che quello che si chiama amore a volte non lo è. Può vestire maschere diverse. Può far male, ferire, umiliare. Può far sentire l'altra persona debole e indifesa. Emma non riconosce più l'uomo accanto a lei. Non sa più chi sia. E non sa come riprendere in mano la propria vita. Come nascondere a sé stessa e agli altri quei segni blu sulla sua pelle che nessuna carezza può più risanare. Fino a quando nasce sua figlia, e il sorriso della piccola Martina che cresce le dà il coraggio di cambiare il suo destino. Di dire basta. Di affrontare la verità. Una verità difficile da accettare, da cui si può solo fuggire. Ma il cuore, anche se è spezzato, ferito, tormentato, sa sempre come tornare a volare. Come tornare a risplendere. Più forte che può.


A presto,
Ari.

4 commenti:

  1. Ciao! Libri molto interessanti! Mi ispirano "Dai buon viaggio, Rabbit Hayes" e "Vita da corsia" =)

    RispondiElimina
  2. Spero che il libro della Rattaro ti piaccia. A me non è dispiaciuto affatto.

    RispondiElimina
  3. Benedico e lodo Facebook per avermi suggerito la pagina del tuo blog, che non mi era mai capitato di visitare e neppure di leggerne il titolo in sidebar di altri blog.
    Appena entrata, prima ne ho adorato la grafica, poi sono rimasta folgorata dalla presenza di tanti libri che mi erano ancora sconosciuti. Faccio due più due: bene, questo blog dobbiamo proprio seguirlo.
    Convenevoli fatti, passiamo ai libri che hai presentato.
    Li voglio più o meno tutti, Lisa Genova in primis (sia benedetta questa donna!).
    E poi lasciami dire una cosa: mi piace come hai personalizzato "Per tutta la notte", immagino che in questa veste sia molto più carino di come l'hai trovato. Tra l'altro, un altro libro, anche questo, che non conoscevo e che sembra davvero, davvero bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho nominata a questo link party che non è il solito link party, è molto carino e creativo.
      http://cinebooksblog.blogspot.com/2016/04/link-party-we-love-spring.html

      Elimina

Ehi ciao! Lascia una traccia del tuo passaggio