giovedì 4 febbraio 2016

26.06.2014: ovvero l'amore per gli animali

Oggi, ho deciso di ripubblicare questo post, scritto sul vecchio blog nel 2014. 
Una delle mie gattine se n'è andata. Sapevo già che sarebbe successo presto, stava male da tempo e non c'era nulla da fare. Ma quando arriva il momento non è mai facile, nonostante abbia tantissimi gatti e se ne siano succeduti altrettanti negli anni, nonostante fosse una gatta praticamente "selvatica" che non si è mai fatta toccare, se non quando ha iniziato a star male. 
Fa sempre male e lascia una grande malinconia. 
Ieri miagolava per uscire, questa mattina era stesa sotto l'albero in giardino. 
Per questo ho deciso di ripubblicare ciò che avevo scritto due anni fa, quando avevo detto ciao ad un altro piccolo peloso che adoravo. 
Perché i sentimenti e i pensieri sono sempre gli stessi.
________________
26.06.2014
Ritrovarsi con un gattino piccolo, bruttissimo e malatissimo.
Un gatto che ce l'ha con tutto e tutti, che non si fa nemmeno avvicinare dagli altri gatti,mangia da solo, soffia e scappa appena qualcuno si avvicina.. Ma continui a insistere nel prenderti cura di lui, nel coccolarlo anche se probabilmente è inutile. Non cambierà per te, è malato e non avrà una vita lunga.. ma insisti, tutti i giorni, di continuo.
Fino a quando una mattina te lo ritrovi che ti saltella incontro per avere il mangiare e le carezze, ti si arrampica addosso con le sue zampine magrissime e storte per fare le fusa e accoccolarsi in braccio, con il suo minuscolo moncherino al posto della coda e quei due occhietti lucidi che ti guardano. Mentre ti guarda sembra quasi che ti ringrazi per aver insistito così tanto per coccolarlo e tenerlo in braccio. Si fida solo di te, ti vuole bene e sei l'unica che può avvicinarsi a lui.. e ti ci affezioni tantissimo.
Poi arriva un giorno in cui, senza dare segnali o altro, dopo una mattinata in giardino al sole a fare le fusa, se ne va per sempre..
E anche se sapevi che sarebbe successo prima o poi, stai male e piangi mentre lo accarezzi l'ultima volta. Perché è questo l'amore per gli animali.

Ciao Striccio.  



Il nostro amore per gli animali si misura dai sacrifici che siamo pronti ad affrontare per loro.
Konrad Lorenz


Il ponte dell'arcobaleno

Questa del Ponte Dell'Arcobaleno e' un antica leggenda che si tramanda dalle tribù degli Indiani d'America ed è dedicata a tutte le persone che soffrono per la morte di un loro caro amico e a tutti gli animali che sulla terra hanno amato gli uomini.
E' una favola bellissima e piena di tenerezza che ci fa sperare non solo che ci sia una vita al di là di quella che stiamo vivendo ora , ma soprattutto che ci sia una vita più serena e felice da condividere ancora con i nostri amici. La speranza quindi di riabbracciarli un giorno per percorrere con loro il cammino verso l'eterna felicità.

Davanti all'entrata del Paradiso c'è un luogo chiamato Ponte Dell'Arcobaleno 
per i bellissimi colori da cui è formato .
Quando muore una bestiola che e' stata particolarmente cara e speciale a qualcuno, questa va sul Ponte Dell'Arcobaleno.
Questo è un posto meraviglioso, ci sono prati, grandi alberi e colline verdi dove l'erba è sempre fresca e profumata per tutti i nostri amici tanto speciali che là corrono e giocano tutti insieme. 
C'é tanto cibo (il loro preferito), ruscelli con acqua fresca con la quale dissetarsi e il sole che splende; tutto a volontà e i nostri amici sono al caldo e stanno bene. Tutti i piccoli che erano molto ammalati e vecchi sono tornati ad essere in salute, giovani e al pieno delle loro forze. Quelli che erano feriti o mutilati sono tornati ad essere nuovamente integri e forti, così come li ricordiamo nei nostri sogni di giorni e tempi passati. Gli animali sono felici e contenti , tranne che per una piccola cosa: ad ognuno di loro manca qualcuno di molto speciale, molto amato, che si sono lasciati alle spalle, indietro, lontano, verso l'orizzonte.
Corrono e giocano insieme , ma verrà il giorno in cui uno di loro si fermerà improvvisamente e guarderà lontano. Tutti i suoi sensi saranno all'erta , i suoi occhi splendenti, luminosi e lucidi saranno attenti, il suo corpo palpiterà e tremerà dall'emozione, per l'eccitazione e l'impazienza.
Improvvisamente si staccherà dal gruppo, inizierà a correre sull'erba verde, le sue zampe sembreranno volare sempre più veloci sul prato.
Ti ha visto e riconosciuto. E quando finalmente vi raggiungerete, incontrerete e sarete insieme vi stringerete in un abbraccio gioioso, unico, per non separarvi mai più.
Baci felici pioveranno sul tuo viso, le tue mani accarezzeranno nuovamente la testolina amata e potrai finalmente fissare ancora i suoi fiduciosi occhi, che sono stati lontani per tanto tempo dalla tua vita ma mai lontani e assenti dal tuo cuore.
Allora attraverserete insieme il Ponte Dell'Arcobaleno ....

7 commenti:

  1. Adesso da qualche luogo, ti starà ringraziando per tutto quello che hai fatto per lui <3
    Ciao Striccio

    RispondiElimina
  2. *lacrime* Posso capirti. ❤ Mi dispiace tanto. Piango ancora a volte - ecco, tipo adesso - ripensando alla mia gatta che se n'è andata dopo un paio di anni che era con noi. E in una maniera davvero orribile. Mi sono sentita impotente, non potevo fare nulla... è tornata a pezzi (quasi letteralmente), e io che non sapevo cosa fare, la tenevo al caldo, la accarezzavo delicatamente, le davo cibo e acqua. E poi ti allontani un attimo e quando torni lei non c'è più. La vedi, da lontano, che se ne va (non si sa con quale forza sovrannaturale). Quando gli animali sentono che stanno per morire lo fanno lontano dalla loro casa, non vogliono far soffrire i padroni. Umani, paradossalmente. Successe anche con il mio cane lo stesso. E niente, adesso lei non c'è più e mi sembra così strano, mi ero abituata a lei. Mi sento stupida - bambina - a volte, a sentirmi così, ma non posso farci nulla.

    RispondiElimina
  3. Mi dispiace tantissimo so cosa vuol dire perdere una parte di te:/

    RispondiElimina
  4. Ciao! Mi hai commossa molto con le tue parole perché comprendo benissimo i sentimenti che hai provato. Ho detto addio a qualche pelosetto nel corso degli anni, ogni volta una parte di cuore se ne va via e loro lasciano davvero un grandissimo vuoto <3

    RispondiElimina

Ehi ciao! Lascia una traccia del tuo passaggio