mercoledì 3 febbraio 2016

Esperienze di vita universitaria (e non): primo giorno di corso e chiacchiere


Ciao a tutti readers,
volevo scrivere e pubblicare questo post ieri, ma ero totalmente distrutta e non mi sono ripresa fino alle 21.00, 22.00. Quindi oggi avrete questo e il WWW Wednesday (e io cercherò di velocizzarmi a scrivere le recensioni a metà e in arretrato, ché mi fissano in modo minaccioso). 
Questa rubrica, nata sul vecchio blog, voleva essere una specie di diario di varie esperienze e avvenimenti della mia carriera universitaria (come il post La famiglia siriana, che ho ripubblicato e un altro che arriverà a breve). Come sapete, alla fine mi sono dovuta ritirare dall'università, purtroppo. E mi manca da morire. Spero ardentemente che le cose migliorino per poter ricominciare, prima o poi. 
Ho deciso di mantenere lo stesso la rubrica, perché mi piaceva. Ma soprattutto perché ho iniziato un breve corso di illustrazione, finalmente! 
E oggi ve ne parlo un po', insieme ad altri sproloqui vari.
Ebbene, oggi è stato il primo giorno di corso. Si tratta di un corso di illustrazione, presso l'Artelier di Padova ed è tenuto da Anna Forlati
Da persona ansiosissima quale sono, ieri ero leggermente in crisi. Ho sempre un'infinita ansia quando devo iniziare qualcosa di nuovo, sono un'abitudinaria e amante del controllo. In più la mia autostima è inesistente e ho sempre paura di non essere all'altezza. 
Dopo 5 ore di sonno, alle 5.47 è suonata la sveglia (in realtà era quella per il mio fidanzato, ma restare a letto per altri 15 minuti in ansia non era il caso). Oltre al mio solito rincoglionimento era presente anche il mio amato mal di testa, ma più forte del solito. Ovviamente. Ansia: mal di testa più forte.
Mugugnando mi sono trascinata a fare colazione in cucina con un caffè ultrazuccherato (e io odio il caffè. Non c'è niente da fare, non riesco a berlo se non c'è almeno un litro di latte e 3 cucchiaini di zucchero). Padre mi ha accompagnata in stazione -devo decidermi a imparare a guidareeee- dove ho preso il treno.
Ecco, Trenitalia non mi era mancata moltissimo.. anzi! 
Fortunatamente il treno non era in ritardo e non ho dovuto fare nemmeno cambi. *Alleluia* 
Arrivata a Padova, dopo un'oretta di viaggio, la mia ansia ha fatto nuovamente capolino. Ho sempre paura di essere in ritardo, per cui ho praticamente fatto un 1,3 km di corsa *Il mio fisico senza allenamento ringrazia* e  ovviamente sono arrivata in anticipo di mezz'ora. Ah si, in stazione a Padova c'è la Mondadori, vicino all'atelier la Feltrinelli e lungo la strada che faccio Ibs + punto Libraccio, per non parlare di tutte le altre piccole librerie indipendenti e non!
Ed è iniziato il corso! Siamo in pochi, ma non mi dispiace la cosa. Sarà che alle elementari in classe eravamo solo in 9, ma ho sempre preferito luoghi ed eventi non troppo affollati. Soprattutto se si tratta di corsi e cose simili. C'è più possibilità di confrontarsi ed essere seguiti individualmente. 
Mi è piaciuto un sacco tutto quanto! Anna è adorabile e bravissima, ammiro moltissimo il suo lavoro. Abbiamo fatto qualche esercizio per sbloccare la creatività e avere un diverso approccio. Ho realizzato una specie di pesce astratto e super colorato (che mi sono dimenticata in atelier...) e la composizione che vedete qui sotto. Si trattava di creare una composizione mettendo in relazione le immagini con le parole fornite.
Insomma, è stata una prima lezione molto bella, interessante e stimolante! 
E notiziona, il 5 aprile, molto probabilmente, la lezione si terrà alla meravigliosa Bologna Children's Book Fair *-* Per chi aspira a diventare illustratore, specie per l'infanzia, è un evento imprescindibile. E' da tempo che voglio andarci, ma non ne ho mai modo (e nemmeno il portfolio e portafoglio). 
Tornando al resoconto di oggi..
A fine lezione, ho fatto un'altra corsa di 1,3 km fino alla stazione. Ma questa volta avevo un buon motivo: ero in ritardissimo! Ho preso il treno a 2 minuti dalla partenza. Praticamente ho scoperto di poter volare. 
Arrivata a casa, nella cassetta della posta, ho trovato una bella sorpresina da parte della Harper Collins Italia: il libro di Kristan Higgins, La verità su di noi. Non è esattamente il mio genere, ma la Higgins mi piace. Spero di riuscire a leggerlo e recensirlo al più presto!
Per il resto, sono abbastanza ko. Ho avuto un mal di testa atroce fino a questa sera, ma oggi pomeriggio in qualche modo sono riuscita a sonnecchiare e riprendermi, dopo aver rassettato casa da cima a fondo (perché voi non lo sapete, ma la sottoscritta sta diventando una Mary Poppins-casalinga provetta! e ne sono abbastanza fiera! almeno riesco a dare una mano in caso e a sentirmi meno inutile). 
Sto anche progettando il giveaway, pensavo di organizzarlo per San Valentino, se riesco. 
Per oggi, il mio sproloquio è terminato, se siete arrivati fino a qui meritate una valanga di caramelle e amore! 





{Vado a fiondarmi a letto con La spada di Shannara, che ho quasi finito! mentre voi leggerete questo post domani, cioè ora..insomma, avete capito}









A piu' tardi con il prossimo post,
Ari. 

11 commenti:

  1. Ciao Ari! Sono contenta che tu sia riuscita a mettere da parte la tua ansia e trovare la forza di iniziare questo corso. Ti capisco benissimo! I "sintomi" che tu hai descritto sono uguali ai miei: perennemente in anticipo, incapace di stare ferma a letto prima di una giornata importante e ... impedita nella guida. Ho la patente, ma la mia ansia e la mia paura mi impediscono di sfrecciare per le strade. Quest'anno, però, mi sono ripromessa di farcela e di riprendere in mano il volante.
    Per quanto riguarda l'uni, ti capisco, anche a me crea parecchia ansia, ma allo stesso tempo amo quello che studio e quindi riesco ancora a gestire il tutto ( anche se non so esattamente come D:).
    A presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io devo assolutamente riprendere a guidare e soprattutto imparare a farlo D: Altrimenti resto letteralmente bloccata in casa!
      Aaah l'università mi manca da morireeeeeee

      Elimina
  2. Vedo che abbiamo un paio di cose in comune: odio per il caffé e l'amore per le illustrazioni. Nonostante io abbia scelto la facoltà di moda sono impedita nel disegno ma dovrò riuscirvi per forza. Altro piccolo hobby nel casetto è proprio quello di riuscire a realizzare delle illustrazioni per bambini decenti XD
    Comunque la stazione di Padova è il paradiso o la tentazione eterna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh grazie al cielo! Io il caffè non riesco proprio a farmelo piacere, mi costringo a berlo solo per riuscire a svegliarmi fuori, ma è un'impresa.
      Il mondo dell'illustrazione mi appassiona e affascina un sacco, nonostante sia complicato e difficile!

      Elimina
  3. Ma che bella cosa il corso di illustrazione!!Soprattutto perché ti leggo entusiasta e fiduciosa, vedrai che ansia e mal di testa a parte sarà un'esperienza meravigliosa!!

    p.s. : non riesco ad aggiungere il tuo blog su Bloglovin per non perdermi i tuoi nuovi post, quindi se non mi vedi commentare spesso da queste parti è per questo motivo :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, anche io sono patentata ma non guido U.U

      Elimina
    2. Graaazieee!
      Devo decidermi ad approfondire l'argomento Bloglovin u.u
      Io odio la patente, la macchina e guidareeee, ma mi serve troppo vivendo in mezzo al nulla ç_ç (momenti in cui amerei vivere a Venezia)

      Elimina
  4. Ciao! Complimenti per il corso, sono sempre soddisfazioni quando si fa qualcosa per passione! La Higgins a me piace moltissimo, spero di leggerlo presto!
    Dopo essermi fissata con la serie tv voglio leggere i libri di Shannara *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggili, leggili! Io sono già in astinenza, ma per fortuna sono 25 libri in tutto :D

      Elimina
  5. Sono contenta che sia andata bene!! :D
    E cosa vedono i miei occhi? Bologna Children's Book Fair? IO CI SARO'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, che bello!
      E' il mio sogno da una vita *-*

      Elimina

Ehi ciao! Lascia una traccia del tuo passaggio