CHIUSO PER FERIE

CHIUSO PER FERIE

domenica 31 gennaio 2016

Books around me #1: Gennaio

Rubrica ideata da me, per mostravi i libri arrivati sul mio comodino durante il mese.


Ciao a tutti!
Ho deciso di apportare qualche modifica alle rubriche del blog (e ai relativi banner).
Come avete già visto, ho inserito la WWW Wednesday, in modo da avere almeno un appuntamento fisso a settimana.  Mentre in Books around me vi presenterò i libri arrivati sui miei scaffali durante il mese. Ho pensato per giorni ad un nome per la rubrica, senza trovarne uno che mi piacesse e che fosse diverso dagli altri. Infine questa sera, boom! A caso è spuntato questo. E non mi dispiace poi molto.
Ma veniamo al dunque, con una piccola premessa.
Volevo fare una foto diversa dal solito per mostrarvi i libri, così, visto che venerdì pomeriggio mi pareva di essere abbastanza presentabile, ho deciso di fare un selfie. Con i libri.
Il tentativo non è fallito. Totalmente. Io e i selfie abbiamo una relazione complicata (e anche il cavalletto della reflex).
Questo è il risultato *lancia la foto e corre a nascondersi*
Sorvolando sulla mia faccia e annessa espressione, sono in tinta con libri, letto, disegni, maglia e rossetto! 
Madre ha detto che sembro una "blogger professssional... di quelle stronze, cattive e antipatiche di film e riviste." Ok, grazie mamy.
Chiusa questa, imbarazzante, parentesi, passiamo alla cosa davvero importante: i libri.














Alla Giunti ho acquistato due libri per mia mamma: L'uomo di marte di Andy Weird e Mi sa che fuori è primavera di Concita de Gregorio. Il primo non mi ispira moltissimo (e non è piaciuto molto nemmeno a madre), ma il secondo credo lo leggerò presto.

L'uomo di marte
Andy Weird
Newton & Compton

Mark Watney è stato uno dei primi astronauti a mettere piede su Marte. Ma il suo momento di gloria è durato troppo poco. Un’improvvisa tempesta lo ha quasi ucciso e i suoi compagni di spedizione, credendolo morto, sono fuggiti e hanno fatto ritorno sulla Terra. Ora Mark si ritrova completamente solo su un pianeta inospitale e non ha nessuna possibilità di mandare un segnale alla base. E in ogni caso i viveri non basterebbero fino all’arrivo dei soccorsi. Nonostante tutto, con grande ostinazione Mark decide di tentare il possibile per sopravvivere. Ricorrendo alle sue conoscenze ingegneristiche e a una gran dose di ottimismo e caparbietà, affronterà un problema dopo l’altro e non si perderà d’animo. Fino a quando gli ostacoli si faranno insormontabili…

Mi sa che fuori è primavera 
Concita de Gregorio
Feltrinelli 
Ferite d'oro. Quando un oggetto di valore si rompe, in Giappone, lo si ripara con oro liquido. È un'antica tecnica che mostra e non nasconde le fratture. Le esibisce come un pregio: cicatrici dorate, segno orgoglioso di rinascita. Anche per le persone è così. Chi ha sofferto è prezioso, la fragilità può trasformarsi in forza. La tecnica che salda i pezzi, negli esseri umani, si chiama amore. Questa è la storia di Irina, che ha combattuto una battaglia e l'ha vinta. Una donna che non dimentica il passato, al contrario: lo ricorda, lo porta al petto come un fiore. Irina ha una vita serena, ordinata. Un marito, due figlie gemelle. È italiana, vive in Svizzera, lavora come avvocato. Un giorno qualcosa si incrina. Il matrimonio finisce, senza traumi apparenti. In un fine settimana qualsiasi Mathias, il padre delle bambine, porta via Alessia e Livia. Spariscono. Qualche giorno dopo l'uomo si uccide. Delle bambine non c'è più nessuna traccia. Pagina dopo pagina, rivelazione dopo rivelazione, a un ritmo che fa di questo libro un autentico thriller psicologico e insieme un superbo ritratto di donna, coraggiosa e fragile, Irina conquista brandelli sempre più luminosi di verità e ricuce la sua vita. Da quel fondo oscuro, doloroso, arriva una luce nuova. La possibilità di amare ancora, l'amore che salda e che resta.

Al giveaway indetto da La casa dei Libri ho vinto Gli indisciplinati di Luca Delli Carri. Libro che cercavo da un po' di tempo per mio fratello, ma era diventato introvabile! Fortunatamente, Beat edizioni ha pensato bene di ristamparlo e pure ad un prezzo abbordabile. (Su comprovendolibri l'avevo trovato a 45,00 euro!)
Gli indisciplinati 
Luca Delli Carri
Beat Edizioni 
Tra il 1957 e il 1959, cinque piloti della Ferrari perdono la vita a bordo delle loro auto. Sono giovani, belli, di sicuro talento e con un lampo vincente negli occhi. Eroi al volante di vetture più potenti che sicure, sono adorati dalla folla e corcondati da bellissime donne. Un giornalista li battezza "Primavera Ferrari": sono la generazione destinata a cambiare il volto della Formula 1. Si chiamano Eugenio Castellotti, Alfonso Portago, Luigi Musso, Peter Collins, Mike Hawthorn. Questo libro racconta come arrivarono in cima al mondo, per poi precipitare tragicamente.




Veniamo ora ai libri ricevuti dalle case editrici. A sorpresa ho ricevuto i primi due capitoli della serie House of Crime da parte di Harper Collins Italia e Nonostante tutto ti amo ancora da parte di Newton & Compton.
Investigation
Marie Force
Harper Collins Italia
Washington è la città del detective Samantha Holland. Le"scene del crimine" sono sempre state la sua passione fin da bambina e il suo intuito l'ha aiutata in più di un'occasione nel risolvere anche i casi più ostici. Almeno fino all'ultima indagine dove qualcosa è andato storto e lei si è vista portare via carriera e credibilità. Per questo ha bisogno di riscattarsi e di un caso nuovo in cui tuffarsi anima e corpo. L'occasione si presenta quando il senatore John O'Connor viene trovato brutalmente ucciso nel suo letto e l'indagine viene assegnata proprio a lei. La situazione è davvero complicata anche perché Sam si trova a dover collaborare con Nick Cappuano, amico fraterno e capo dell'ufficio stampa del senatore, ma anche sua vecchia conoscenza. Lei deve far forza su se stessa per rimanere concentrata sul caso, nonostante si senta in bilico tra ciò che vorrebbe fare e ciò che è giusto fare. Sam sa che anche il più piccolo errore potrebbe risultare fatale, soprattutto alla luce dell'inarrestabile scia di cadaveri che trova sulla propria strada.
Nonostante tutto ti amo ancora
Samantha Towle
Newton &Compton 
Mia Monroe sta scappando. Da una persona che le ha fatto del male. Da un passato che vuole tenere nascosto. Non ha più fiducia nel futuro.
Jordan Matthews ama le cose facili. Le donne facili. La vita facile. Poi incontra Mia. Lei è a pezzi e ha sulle spalle il peso più grande che una persona possa sostenere. Ma più Jordan conosce Mia, più si ritrova, per la prima volta nella sua vita, a volere con tutto se stesso qualcosa… qualcuno… lei. E allora la vita non è più così facile. Jordan è tutto ciò che Mia non dovrebbe volere. Un ragazzo poco raccomandabile, arrogante, con un passato da giocatore d’azzardo e un presente da cinico donnaiolo. Eppure Mia se ne innamora. E allora il passato da cui cercava di fuggire sembra raggiungerla…

Garzanti e Sonzogno hanno gentilmente accontentato la mia richiesta per Il mare nasconde le stelle di Francesca Barra e Cambiare è facile di Gretchen Rubin
Non vedo l'ora di leggere entrambi! Soprattutto Cambiare è facile, di cui ho letto ottime recensioni. Dopo aver letto Il magico mondo del riordino, ho iniziato a rivalutare i libri self-help e simili. 
Del libro di Francesca Barra mi ha subito attirato il tema, attualissimo e molto delicato. Entrambi finiscono nella mia TBR di febbraio!

Il mare nasconde le stelle 
Francesca Barra
Garzanti
Il sogno di Remon è cercare la libertà. Ma è solo un ragazzo di quattordici anni e da giorni è su una barca, infreddolito e affamato. Il mare è una distesa infinita davanti a lui. Il rumore della paura è assordante in quel silenzio. Eppure Remon non si sente solo. Guarda il cielo e affida i suoi sogni alle stelle. Non sa dove è diretto. Sa bene da cosa sta fuggendo. Dal suo paese, l'Egitto. Dall'odio e dalla intolleranza che hanno cambiato la sua vita all'improvviso. Perché Remon è cristiano e non è più libero di giocare per le strade, di andare a scuola, di pregare Dio. È stato costretto a scappare senza dire addio alla sua famiglia. Nei suoi occhi, troppo giovani per aver visto già tanto dolore, rivede i momenti felici con loro: gli abbracci di sua madre, le chiacchiere con suo padre, le risate con suo fratello. Tutto ora appare così lontano. Ora che il suo viaggio è finito e una terra sconosciuta lo accoglie: l'Italia. Remon non si aspetta più nulla dal futuro. Eppure i miracoli possono accadere. Perché basta poco per sentirsi di nuovo a casa. Basta l'affetto di amici inaspettati. Basta l'appoggio di insegnanti che credono in te. Basta l'impegno e la passione per lo studio. Remon giorno dopo giorno ritrova la speranza e il coraggio di sorridere ancora. Senza dimenticare il passato. Senza dimenticare da dove viene. Ma forte di una nuova scoperta: a volte anche dal mare si può volare.

Cambiare è facile. Come liberarsi dalle cattive abitudini e vivere felici.
Gretchen Rubin 
Sonzogno
«Le abitudini» scrive Gretchen Rubin «costituiscono l’architettura invisibile della vita quotidiana. Poiché ognuno di noi ripete quasi ogni giorno il quaranta per cento dei propri comportamenti, questi plasmano la nostra esistenza e il nostro futuro. Cambiando abitudini, cambiamo la nostra vita.» Dopo aver aiutato milioni di lettori in tutto il mondo a diventare felici, Rubin affronta una nuova sfida: sviluppare delle buone abitudini, liberandosi di quelle cattive. Già, ma come fare? Le strade sono varie, perché non esistono soluzioni valide per tutti. È facile illudersi che imitando le abitudini delle persone produttive e creative sia possibile ottenere risultati simili. In realtà, ciascuno deve coltivare le abitudini più adatte a sé. Alcuni se la cavano meglio cominciando adagio, altri partendo in quarta. Alcuni hanno bisogno di essere responsabilizzati, altri rifuggono dalle responsabilità. Alcuni rendono meglio se ogni tanto si concedono una pausa, altri se non interrompono mai la catena. La cosa più importante è conoscere se stessi e scegliere le strategie più efficaci per la propria persona. Grazie alla sua sperimentata formula di successo, che unisce una documentazione rigorosa, uno stile brillante e una serie di esempi tratti dall’esperienza personale, l’autrice scopre come sia importante, ma anche davvero possibile, dominare i propri tic, orientando le energie in una direzione positiva. Un libro che vuole provocare il lettore e insieme aiutarlo a trasformare la sua vita in meglio. Non importa quanto fallimentari siano stati i tentativi precedenti.

Questo è tutto! Per febbraio ci saranno senza dubbio più libri dato che ho fatto un piccolo,piccolo ordine sul Libraccio *w* Dopodiché, stop agli acquisti per un po' di tempo!
Fatemi sapere se avete letto qualcuno di questi libri e quali si sono aggiunti ai vostri scaffali.

A presto,
Ari. 

14 commenti:

  1. Qaunti bei libri e che bel titolo per questa nuova rubrica. Te lo dice una che è sempre in crisi quando deve dare il nome a una nuova rubrica. Ciò detto, sei venuta davvero bene in foto, Madre ha ragione :)

    RispondiElimina
  2. Ciao! :) Ti seguo già su Instagram con molto interesse e ho deciso di approdare anche qui, sul tuo blog. Ammetto che non sono una che segue molto i blog in generale (ma ho deciso che i blog che mi piacciono davvero, cercherò di seguirli con maggiore attenzione! Non ho un blog, ma ogni tanto mi piace entrare in punta di piedi nel vostro mondo!)
    Questa rubrica sembra molto carina e il nome va più che bene, dai! :)
    Ahah, tua mamma ha ragione sembri davvero una blogger professional, ma sei venuta molto bene! ;)
    A presto,
    Caterina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Ma grazie mille! Troppo gentile :)

      Elimina
  3. Questi libri mi interessano molto, in particolare House of crime, L'uomo di marte e il libro della Towle *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono quelli che mi attirano meno xD ma farò lo stesso un tentativo!

      Elimina
  4. The martian lo leggerò sicuramente a breve perché voglio leggere il libro prima di guardare il film e guardare il film prima delle premiazioni degli oscar, quindi.. xD

    RispondiElimina
  5. Nuuuu The martian l'ho adorato. Uno dei migliori letti nel 2015, anche se i dettagli tecnici possono confondere. Gli altri li ho quasi tutti in WL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che non è un genere che leggo spesso, ma non mi attira più di tanto. Farò comunque un tentativo!

      Elimina
  6. Ciao Ari! ^^ Sono una tua nuova lettrice, il blog mi è stato consigliato da un'amica e mi piace davvero molto! Il mondo in cui l'hai organizzato e il modo in cui scrivi è bellissimo: sembra di parlare con un'amica che conosci da una vita!
    Ho provato a leggere L'uomo di Marte, ma l'ho abbandonato dopo il primo capitolo. Magari riproverò a prenderlo in mano, in un futuro ( spero non molto lontano).
    Quello della De Gregorio mi ispira ed è da un po' nella mia wishlist! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille, non sai quanto mi faccia piacere *w*
      L'uomo di Marte proverò anch'io a leggerlo, speriamo bene! Quello della De Gregorio, dalle pagine che ho leggiucchiato, sembra molto interessante.

      Elimina
  7. Ahahahah ma è venuta benissimo la foto u.u L'uomo di marte a me ispira parecchio!

    RispondiElimina

Ehi ciao! Lascia una traccia del tuo passaggio